Come cavalcare i trend demografici

L’inchiesta di Fondi&Sicav è incentrata questa settimana sui megatrend, ovvero i grandi cambiamenti economici, politici, sociali a livello globale che caratterizzeranno il mondo in cui viviamo nei prossimi decenni. Apre l’inchiesta Francesca Martignoni, country head per l’Italia di Fidelity International.
Quali ritenete siano i megatrend destinati a cambiare la struttura della nostra società nei prossimi decenni?
Vi sono numerosi trend di lungo periodo che impatteranno in maniera profonda sull’economia globale e sulle opportunità di investimento. In particolare riteniamo che fra i trend più rilevanti vi sia la demografia, con trend sottostanti quali l’aumento e l’invecchiamento della popolazione, insieme alla crescita della classe media nei Paesi emergenti. Basti pensare che la popolazione mondiale nel 1960 era di 3 miliardi e oggi è di 6,9 miliardi. Nel 2050 si stima che la popolazione mondiale raggiungerà quota 9,6 miliardi. Inoltre cambierà la composizione della popolazione, con 600 milioni di over 60 nel 2000, cioè il 10% della popolazione, che nel 2050 saranno triplicati, raggiungendo i 2 miliardi, cioè oltre il 20% della popolazione mondiale. Un altro importante trend demografico è quello della classe media, che grazie in particolare ai cambiamenti in atto nei Paesi emergenti, passerà da 1,5 miliardi di persone nel 2014 a 4,5 miliardi nel 2050. I trend demografici sono infatti globali e inarrestabili ed offrono opportunità di investimento particolarmente interessanti, da cogliere tramite fondi tematici che selezionano le aziende meglio posizionate per beneficiare di questi trend nel lungo periodo.
Un differente trend che riteniamo abbia un elevato potenziale di crescita è quello della crescita dei consumi in Cina. Il Governo di Pechino è infatti impegnato da diversi anni a ribilanciare l’economia del Paese a favore dei consumi interni ed a questo scopo sono state varate numerose riforme finalizzate specificamente ad aumentare i salari, l’inurbamento, lo sviluppo della classe media e la crescita dei salari e del reddito disponibile delle famiglie, supportando così i consumi interni. In questo quadro si inseriscono le numerose riforme varate dal governo negli ultimi anni, come la fine della politica del figlio unico, l’ampliamento degli ammortizzatori sociali, una migliore previdenza per gli anziani e la diffusione delle coperture assicurative mediche. In questo modo Pechino punta, infatti, ad aumentare il reddito disponibile e rafforzare la domanda interna incrementando la propensione agli acquisti; un trend particolarmente interessante che ha ampiamente dimostrato di essere molto efficace anche in ottica di investimenti.
Quali sono i vantaggi che l’investimento nei megatrend può offrire al portafoglio di un investitore?
Questi trend possono offrire un supporto ai rendimenti, in quanto influenzano profondamente, nel lungo periodo, l’andamento delle aziende meglio posizionate per beneficiarne. Inoltre i titoli supportati da trend di lungo periodo possono essere meno soggetti alla volatilità di breve in virtù del loro elevato potenziale. Infine è utile sottolineare che questi trend hanno conseguenze positive per numerose aree economiche. Le strategie di investimento focalizzate su di essi consentono quindi di mantenere un’ampia diversificazione all’interno dei portafogli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


TOP